Social.

Aggiungi agli amici. Attendi. Ha confermato la tua richiesta di amicizia. Guardi le sue foto, e li cominci a pensare. Che faccio, le scrivo? E se lo faccio, che le dico? Ma sì, buttiamoci. Ciao! Tutto bene? … Silenzio. Ha visualizzato e non risponde. Dove ho sbagliato? Riguardi le foto. Se hai coraggio, metti pure mi piace. E pensi. Ponderi. Ho fatto una cazzata, ti ripeti. Pling. Merda, ha risposto. Le rispondo più tardi, che adesso non so cosa dirle. La followo su Instagram, magari, ma di risponderle, proprio non se ne parla. Farei la figura del morto di figa. Che poi lo sono, ma l’importante è non darlo a vedere. L’importante sembrare quello che non sono.

E intanto il tempo passa. Ne è passato così tanto, che non ha più senso scriverle. Ma si, in fondo, è peggio per lei. Non sa cosa si è persa. Saremmo stati bene insieme, ma se non lo capisce, io che colpa ne ho?

Aggiungerò quest’altra. Lei si che è quella giusta! Aggiungi agli amici…

E il tempo passa. E tu ripeti le stesse azioni. Ti nascondi dietro a uno schermo, e non sai sostenere il peso di uno sguardo. Per paura, forse, di poterci scoprire l’amore.

“Se cerchi la solitudine, la trovi sui social.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *