Primavera.

Pablo NerudaNon so se la colpa sia da attribuire alla primavera o al fatto che non ho una fidanzata da quattro anni, ma ultimamente quando esco di casa non riesco a fare a meno di “innamorarmi” ogni volta che il mio sguardo incrocia quello di una bella ragazza. Un’occhiata e sento il cuore in gola, il corpo che vola e la mente leggera.

Se segui questo blog da qualche tempo, avrai notato che le mie parole le regalo spesso ad una donna di cui nessuno conosce l’identità. Una donna che, una volta rievocato il suo ricordo, mi riporta tra le lenzuola di un letto esistito molto tempo fa. Chiudo gli occhi ogni volta e la rivedo nitida come se il tempo non fosse trascorso. Nel calore della passione mi perdo sulla sua pelle, sazio sulle sue labbra e disseto tra le sue braccia.

Un’occhiata ed è già primavera, sesso e di nuovo vita.

“Quiero hacer contigo lo que la primavera hace con los cerezos.” (Pablo Neruda)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.